"riuniamoci insieme per vivere una vita raccolta e fare del bene"

La lavanda dei piedi

clelia lavapiediCon grande gioia abbiamo celebrato l’anniversario dei 150 anni della lavanda dei piedi compiuta da Clelia il 25 marzo 1869, con una solenne celebrazione eucaristica, presieduta da Mons. Giovanni Silvagni, Vicario generale della Diocesi di Bologna, concelebrata da numerosi sacerdoti e con la partecipazione di molti fedeli della zona pastorale di San Giovanni Persiceto.

Nell’omelia mons. Silvagni ha messo in parallelo la Vergine Maria e Santa Clelia, le loro vite contrassegnate dalla piccolezza e dall’umiltà, che è la condizione favorevole per il capolavoro della grazia di Dio.

Crocifisso Don GianlucaIl gesto simbolico della lavanda dei piedi compiuto da Clelia 150 anni fa ci richiama alla spogliazione di sé, al chinarci davanti agli altri per servirli ed essere così un vangelo vivente per tutti.

Prima di concludere la celebrazione, Don Gianluca Busi, autore dell’icona, ne ha dato una breve spiegazione.

Ha sottolineato che il gesto della lavanda dei piedi è come un memoriale in cui Clelia sperimenta misteriosamente la Passione di Nostro Signore Gesù Cristo e, facendolo suo, lo rende visibile attraverso una predicazione che profuma del buon odore della carità.

L’icona verrà collocata nell’Oratorio San Giuseppe alla destra dell’Urna per la contemplazione della fisionomia spirituale di Clelia.